La nuova discografia creativa/5 Last.fm

25 01 2008

red_logo.jpg 

Scomodare la parola “discografia”, in questo caso, è forse un po’ azzardato. Ma Last.fm ci piace tanto, primo. E secondo, alla fine cos’è la nuova discografia creativa, se non permettere ad un’artista di fare due soldi con la musica che registra? E poi – terzo – qualche forzatura ce me la potrò pure permettere, visto che questa definizione me la sono inventata di sana pianta.

Ma veniamo a noi. Prima di tutto: cos’è Last.fm e perchè ci piace tanto? Last.fm – parlandone con linguaggio uebduepuntozero – è un “music social network”. In italiano 1.0, Last.fm, dopo aver scaricato un programmino, ti permette di registrare sul sito la musica che ascolti, di ascoltarla, di farla ascoltare a chi si collega al sito, di scoprire gente che ascolta la tua stessa musica, di scoprire altri artisti che siccome piacciono a gente che ascolta la tua stessa musica potrebbero piacere anche a te, di fare amicizia, eccetera eccetera. In pieno stile duepuntozero tutto questo è gratuito.

E allora perchè “discografia creativa”? Perchè, come mi ha segnalato il buon Roldano (altrimenti detto The marketer),  se un artista si iscrive (a pagamento) ad un programma chiamato “Artist Royalty Program”, riceverà una piccola somma in denaro ogni volta che qualcuno ascolterà un suo brano. Capirete anche voi che in un social network da decine di milioni di utenti la cosa assume contorni interessanti, sopratutto per le piccole band senza etichetta e per le piccole etichette. 

Esempio pratico: i Radiohead (sempre loro, cazzo), che primeggiano nella chart settimanale di Last.fm sono stati ascoltati 1.281.555 volte da 102,151 ascoltatori. Che non pagheranno un solo centesimo di Euro per far guadagnare gli artisti che amano. Fate un po’ due conti e poi ditemi se non è discografia creativa questa…


Azioni

Information

4 responses

25 01 2008
The Marketer : Last.fm action hero

[…] Update – Rockomics ha parlato e ha detto la sua qui […]

25 01 2008
Roldano De Persio

Per la fretta spense il letto e si ficco nel lume😉 Ho digitato male il nome Rockonomics e ora il tuo track riporta l’errore originale ad imperitura memoria😉

Comunque concordo in pieno con le tue riflessioni e bisognerebbe far girare questa informazione o informazioni simili così qualcuno che merita ed è sconosciuto smette finalmente di fare lavoretti ed inizia a vivere facendo quello che ha sempre sognato.

25 01 2008
rockonomics

è quel che mi auguro😉

8 07 2008
Radiohead e Last.fm, il secondo arcobaleno « Rockonomics

[…] onaniste. Concentriamoci sul pezzo. Non che non sia preparato del resto. Di Last.fm ne avevo già parlato. E riguardo ai Radiohead, beh…poco cambierebbe se sto blog si chiamasse […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: